L’arte di Ivan Cangelosi

L’ARTE DI IVAN CANGELOSI

L’idea che sta alla base dell’arte di Ivan Cangelosi è quella di coniugare la letteratura con l’arte visiva attraverso la trasformazione dei romanzi (e testi letterari in genere) in arte figurativa.

In altre parole, Ivan Cangelosi, attraverso la riscrittura integrale e a mano dei testi, trasforma i libri in quadri.

L’idea che il romanzo potesse essere, oltre che letto, anche semplicemente guardato e ammirato tutt’intero, come dire, in un unico atto, cosí come si guarda appunto un quadro, è stata pertanto l’intuizione originale da cui è scaturita la realizzazione di queste opere.

artist-workFondamentale è, in questo genere di lavori, il rapporto propedeutico che unisce il contenuto del romanzo con l’immagine raffigurata nel quadro. Esso fa sì che la fruizione dell’opera d’arte risulti davvero completa soltanto se si è in precedenza letto e compreso a fondo il testo letterario raffigurato.

Dal punto di vista stilistico e tecnico, Ivan Cangelosi utilizza la scrittura e, in particolare, la fitta trama di colore che per mezzo di essa è possibile produrre, per creare arte figurativa e astratta. In tal senso, la penna e l’inchiostro sono strumento e materiale per “ricamare” la trama dei quadri (sorta di moderni arazzi), cosí come, ad esempio, lo sono l’ago ed il filo per i lavori di ricamo.

Strumenti, supporti e tecnica
Ivan Cangelosi utilizza penne ad inchiostro e gel di vari colori su supporto cartaceo e su tela. La realizzazione dei quadri avviene attraverso la riscrittura a mano (a stampatello, in corsivo e mista) dell’intero testo del romanzo. Alcune opere sono realizzate attraverso la combinazione di pittura e scrittura (si veda , ad esempio,“Il Maestro e Margherita”).

Ivan Cangelosi utilizza esclusivamente penne e pennarelli marca PILOT, Multinazionale leader mondiale negli strumenti di scrittura, sponsor tecnico dell’artista.

 L’Arte di Ivan Cangelosi come esperienza visiva ed intellettuale.
Guardare un opera di Ivan Cangelosi può essere considerata un’esperienza intellettuale oltre che visiva. L’impatto visivo con l’opera è rafforzato dalla constatazione che il quadro che si sta osservando, altro non è che il testo di un famoso romanzo riscritto interamente a mano. Va da sé, pertanto, che l’aver in precedenza letto il testo letterario raffigurato nel quadro, certamente agevola e completa la fruizione dell’opera d’arte.

L’Arte di Ivan Cangelosi fonde in un’unica percezione l’esperienza intellettuale della fruizione letteraria e l’esperienza visiva ed emotiva che si può provare nell’ammirare un dipinto.
A distanza di centinaia di anni rivive, nell’originalità ed unicità di opere assolutamente contemporanee, lo spirito dell’antica arte amanuense.